Home » News » Calcola rata mutuo Inpdap online: i passaggi da seguire

 

Calcola rata mutuo Inpdap online: i passaggi da seguire

Prestiti e mutuo Inpdap: cosa sono e chi può richiederli

Oltre ad occuparsi della previdenza dei propri iscritti, l’Inps offre a lavoratori e pensionati prestiti e mutui a condizioni agevolate. Finanziamenti che possono essere erogati direttamente dall’Istituto oppure da banche e società finanziarie convenzionate.

Nel primo caso si tratta di linee di credito che l’Istituto finanzia con un proprio Fondo credito, la Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali, alimentato dai contributi degli iscritti. Questi si dicono finanziamenti diretti. I finanziamenti erogati da banche e finanziarie che hanno sottoscritto convenzioni con l’Inps, prendono invece il nome di garantiti.

Calcola rata mutuo Inpdap: tasso di interesse e durata

I prestiti ex Inpdap diretti si dividono in piccoli prestiti e prestiti pluriennali, che consentono rispettivamente di accedere a piccole somme con cui far fronte ad esigenze improvvise e finanziare progetti di varia natura. I piccoli prestiti hanno un importo massimo erogabile pari a otto mensilità medie nette percepite dal richiedente, che si riduce a quattro mensilità se l’iscritto ha altre cessioni del quinto in corso.

I prestiti pluriennali (con una durata di 5 o 10 anni) invece hanno un importo massimo erogabile che varia a seconda della finalità per cui si chiede il finanziamento, come definito dal Regolamento Prestiti Inpdap.

Troviamo poi i mutui ex Inpdap, che consentono di accedere a somme fino a 300 mila euro per l’acquisto di un’abitazione non di lusso da adibire a residenza o per la surroga di mutui prima casa già in corso. In questo caso la durata del piano di ammortamento può essere di 10, 15, 20, 25 o 30 anni.

Come si calcola rata mutuo Inpdap

Sia i piccoli prestiti che i prestiti pluriennali prevedono un tasso di interesse fisso, rispettivamente del 4,25% e 3,50%, mentre chi sottoscrive un mutuo ex Inpdap può scegliere se applicare un interesse un fisso o variabile. I mutui a tasso fisso prevedono un interesse del 2,95% per l’intera durata del rimborso, mentre quelli a tasso variabile hanno un tasso del 3,50% per il primo anno e successivamente un Tan variabile pari all’Euribor a 6 mesi maggiorato di 90 punti base.

Ma come si calcola rata mutuo Inpdap? Sul sito ufficiale dell’Inps è disponibile un prontuario per il calcolo della rata mensile dei prestiti Inps ex Inpdap, tramite il percorso: Home – Archivio – Gestione Dipendenti Pubblici Area Dedicata – Prestazioni – Credito – Calcolo Rata Prestiti.

Attualmente non è disponibile un prontuario per il calcolo della rata mutuo Inpdap, tuttavia è possibile simulare il piano di ammortamento del finanziamento tramite la funzione Simula Mutuo attivabile durante la procedura di richiesta telematica del mutuo.

Articoli che potrebbero interessarti sui mutui

Come funziona la moratoria sui mutui? La guida Informarsi su come funziona la moratoria sui mutui è fondamentale per avere le idee chiare sulle regole principali del mercato immobiliare e per capire come sono cambiate le cose in questi anni di crisi, che hanno portato molte famiglie a fronteggiare difficoltà nel pagamento delle rate. Cos’è la moratoria sui mutui? Per capire come funziona la m...
Mutui Inpdap 2017: regolamento e guida utile Con il termine mutui Inpdap 2017 si fa riferimento ai mutui a tasso agevolato erogati dall'INPS che i dipendenti pubblici o statali e i pensionati del settore pubblico possono richiedere per l'acquisto, la ristrutturazione o l'ampliamento della prima casa. Come le soluzioni offerte dalle banche è possibile scegliere tra tasso fisso (2,95%) o var...
Pignoramento immobiliare, come difendersi Pignoramento immobiliare 2016: niente è cambiato Con l’inasprirsi della crisi economica è emerso un tema molto importante: la difficoltà a riscuotere i crediti. Una situazione che va a danno sia del creditore – ostacolato nel recupero dell’investimento – sia del debitore, che deve spesso subire l’onta del pignoramento immobiliare. Non è un caso...
Prestiti vantaggiosi: ecco le offerte da non perdere Al giorno d’oggi è molto comune impegnarsi nella ricerca dei piani migliori per un prestito. Per trovare quello più adatto alle proprie esigenze è necessario concentrarsi sul maggior numero possibile di proposte e trovare così prestiti vantaggiosi che meritano di essere approfonditi. Prestiti convenienti per dipendenti pubblici: quali sono i migli...
Come richiedere mutuo Inpdap 2017? Come richiedere mutuo Inpdap se si è un dipendente o un pensionato pubblico? Vediamo assieme di cosa si tratta, chi può richiederlo e i documenti che servono. Cosa sono i mutui Inpdap Si tratta di un classico mutuo fondiario finalizzato all'acquisto della prima casa rivolto a tutti i dipendenti pubblici e ai titolari di pensione. Tali destinatari...