Home » News » Come sospendere il mutuo: la guida per avvalersi della moratoria

 

Come sospendere il mutuo: la guida per avvalersi della moratoria

Il mutuo per l’acquisto della casa o per la ristrutturazione di un immobile è un investimento oneroso, durante il quale può capitare di incontrare delle difficoltà nel pagamento delle rate. Per questo è fondamentale capire come sospendere il mutuo e avvalersi della moratoria.

Come sospendere il mutuo per un anno: tutte le informazioni sulla moratoria

Chi vuole documentarsi su come sospendere il mutuo deve partire dalle peculiarità base della moratoria, già arrivata al suo quinto rinnovo dopo il primo accordo del 2009 tra Abi e alcune associazioni dei consumatori.

A livello concreto, la moratoria sui mutui consente di sospendere il pagamento delle rate per un periodo pari a 12 mesi e per quanto riguarda la sola quota capitale.

Sospensione del mutuo: ecco chi può richiederla

Come sospendere il mutuo? Per rispondere in maniera completa a questa domanda è necessario controllare di essere in possesso dei requisiti per la richiesta della moratoria. Quali sono?

  • Mutuo per acquisto o ristrutturazione inferiore a 150.000€
  • Titolare del contratto di mutuo con un Isee inferiore a 40.000€
  • Mancanza di ritardi superiori ai 90 giorni nel pagamento delle rate
  • Mutuo a tasso fisso o variabile (la moratoria non può essere richiesta per i mutui a tasso variabile con rata costante)
  • Impossibilità di pagare le rate dovuta a malattia del titolare del contratto di mutuo, perdita del lavoro per ragioni non dipendenti dalla sua volontà, cassa integrazione, riduzione dell’orario di lavoro per un tempo superiore a 30 giorni

Come sospendere il mutuo: tutti i passaggi per richiedere la moratoria

Chi ha intenzione di capire come sospendere il mutuo deve avere le idee chiare anche sulle modalità di richiesta della moratoria. Che cosa prevedono? La possibilità di presentare l’istanza direttamente alla banca presso la quale si ha in corso il contratto di mutuo.

Una volta ricevuta la richiesta, l’istituto di credito ha tempo fino a 20 giorni lavorativi per fornire una risposta sia positiva sia negativa sulla fattibilità dell’operazione, chiaramente dopo aver valutato la posizione del singolo mutuatario.

Fino a quando si può richiedere la sospensione del mutuo?

Continuiamo a parlare di come sospendere il mutuo specificando che la moratoria sarà richiedibile fino al 31 dicembre 2017, con i primi effetti sulle rate del 2018. Fondamentale è anche ricordare che non possono accedere al beneficio i titolari dei contratti assicurativi rischio impiego, la cui sottoscrizione risulta facoltativa.

La moratoria del Piano Famiglie – che coinvolge anche i prestiti personali della durata superiore ai 24 mesi e le surroghe – può essere richiesta più volte, a patto che siano trascorsi almeno 24 mesi dall’avvio della procedura iniziale.

Se ci si trova in una condizione di difficoltà economica e non si ha modo di accedere alla moratoria si può optare per la rinegoziazione del mutuo, fattispecie che consente di non cambiare banca e di modificare alcune condizioni di rimborso.

Articoli che potrebbero interessarti sui mutui

Rinegoziare mutuo Inpdap: guida 2017 su come farlo Come è possibile rinegoziare un mutuo Inpdap? Per rispondere, vediamo assieme di cosa si tratta e come fare. In cosa consiste la rinegoziazione? Stiamo parlando della possibilità offerta a chi sottoscrive un contratto di mutuo, di poter rivedere e modificare le condizioni contrattuali stabilite con la banca o con l'ente che ha concesso il mutuo. ...
Miglior mutuo surroga tasso fisso 2016: guida alla scelta Surroga mutuo: la panacea dei mali creditizi Qualsiasi discorso sul miglior mutuo surroga tasso fisso non può prescindere da una riflessione sul contesto del credito. Il panorama creditizio si trova attualmente in una situazione di ripresa, lenta ma comunque costante. Il credito italiano (e più in generale europeo) ha vissuto anni veramente dif...
Mutuo ipotecario per liquidità: cos’è e come funziona Il mutuo ipotecario per liquidità rappresenta un’alternativa molto vantaggiosa per chi è proprietario di un immobile e ha intenzione di richiedere un prestito in denaro considerando la suddetta unità come garanzia principale. Mutuo per liquidità: di cosa si tratta? Il mutuo ipotecario per liquidità è una formula di accesso al credito riservata ai...
Mutui Inpdap per Insegnanti Per gli insegnanti statali la soluzione è davvero molto semplice, possono infatti usufruire dei mutui Indap dedicati alla loro categoria, sono i più convenienti in assoluto, sia per quanto riguarda i tassi che per la semplicità per ottenerli. Per questa categoria di lavoratori infatti non ci sono lungaggini e le garanzie richieste arrivano ad esser...
Estinzione Anticipata Mutuo Inpdap: quando e come richiederla? Quando si stipula un contratto di mutuo Inpdap, il richiedente sottoscrive anche una sezione relativa all' estinzione anticipata del mutuo, che prevede la possibilità di liquidare il proprio debito prima della scadenza dei termini prefissati. É utile chiarire che l'Inpdap è stato accorpato nell'Inps ed è stata istituita la Gestione Dipendenti Pu...