Home » News » Domanda mutuo Inpdap: come funziona e ottenere il finanziamento

 

Domanda mutuo Inpdap: come funziona e ottenere il finanziamento

Mutuo Inpdap Inps: cos’è e come richiederlo

Con la soppressione dell’Inpdap definita dal Governo Monti tutte le pratiche relative a dipendenti e pensionati del settore pubblico sono passate di competenza all’Inps, che per amministrarle ha istituito la Gestione Dipendenti Pubblici.

Attraverso questo ufficio l’Inps si occupa di garantire a dipendenti e pensionati della pubblica amministrazione tutti i servizi erogati in precedenza dall’Inpdap. Tra questi ricordiamo i mutui ex Inpdap, finanziamenti a condizioni agevolate concessi per l’acquisto di un immobile non di lusso da adibire a residenza principale dell’iscritto, o per la surroga di un mutuo prima casa.

Caratteristiche dei mutui Inpdap

I mutui ex Inpdap sono riservati ai pensionati iscritti da almeno tre anni alla Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali e dipendenti iscritti alla Gestione Dipendenti Pubblici assunti a tempo indeterminato. L’importo massimo erogabile è di 300 mila euro e può essere rimborsato in 10, 15, 20, 25 o 30 anni.

Ai fini dell’accesso al credito è necessario che l’iscritto e gli altri componenti del suo nucleo familiare non risultino proprietari di nessuna abitazione sita sul territorio nazionale. Fanno tuttavia eccezione alcune particolari ipotesi previste dal Regolamento Mutui Inps.

Per quanto riguarda l’interesse applicato, i mutui ex Inpdap possono essere a tasso fisso o variabile. Nel primo caso è previsto un tasso fisso del 2,95% per tutta la durata del rimborso, mentre ai mutui a tasso variabile si applica un Tan del 3,50% per il primo anno e successivamente un interesse varabile pari al valore dell’Euribor a 6 mesi maggiorato di 90 punti base.

Come presentare la domanda mutuo Inpdap online

Ma come richiedere il finanziamento? La domanda mutuo Inpdap, con allegata da tutta la documentazione richiesta, va inoltrata per via telematica seguendo l’apposita procedura attiva sul portale online dell’Inps. Gli utenti possono accedere al servizio “Mutuo Ipotecario Edilizio – Domanda” dal portale Inps Servizi on line.

Tramite il tasto “Accesso” l’utente può scegliere se compilare una nuova domanda mutuo Inpdap, consultare, modificare o inviare le domande salvate, o consultare le richieste già inviate. Selezionando la voce “Nuova domanda” il sistema richiede all’utente di compilare una scheda con i dati del richiedente e del mutuo.

L’iscritto Gestione Dipendenti Pubblici dovrà quindi inserire: recapito telefonico e e-mail, dati del nucleo familiare, specifiche dell’immobile oggetto di mutuo e le caratteristiche del finanziamento richiesto. Una volta compilati tutti i campi, è possibile accedere al modulo telematico per la richiesta del finanziamento tramite il tasto “Apri Modulo”.

Dopo aver controllato i dati riportati nel modulo precompilato l’utente deve allegare i documenti richiesti e concludere l’operazione di invio. Ricordiamo che per accedere alla procedura di domanda online, il richiedente deve essere in possesso di un codice Pin “dispositivo“. Le richieste possono essere inviate esclusivamente durante le finestre temporali predisposte dall’Inps, ossia dal 1° al 10 gennaio, dal 1° al 10 maggio e dal 1° al 10 settembre di ogni anno.

Articoli che potrebbero interessarti sui mutui

Mutuo Inpdap per Pensionati 2017: tassi e interessi vantaggiosi Ai dipendenti ed ai pensionati del settore sia pubblico che statale, iscritti alla gestione ex Inpdap dell’Inps, è data la possibilità di poter firmare con l’ente un mutuo ipotecario edilizio. Caratteristiche mutuo Inps Dall'inizio del 2012 l'ente chiamato Inpdap non esiste più in quanto è stato accorpato all'Inps. Quest'ultimo ne ha preso quindi...
Promozione Mutuo Tasso Fisso Deutsche Bank e Che Banca! In un periodo caratterizzato da tassi ai minimi storici, la competizione del mercato mutui si fa più serrata. Una delle soluzioni per acquisire nuove clienti è la promozione mutuo tasso fisso, strategia scelta recentemente da Deutsche Bank e Che Banca! Vediamone le caratteristiche e a chi si rivolgono. Il mutuo a tasso fisso rimane, a livello ge...
Tassi mutui prima casa 2017: le offerte migliori Il report dell'Osservatorio sul Credito al Dettaglio parla chiaro: il mercato dei mutui immobiliari è ripartito. L'indagine è stata realizzata da Assofin, CRIF e Prometeia e ciò che emerge è il trend ancora in crescita per la sottoscrizione di mutui. Riduzione tassi mutui acquisto prima casa e crescita delle domande L'anno 2016 si è concluso regi...
Mutui a tasso variabile 2015: quali sono i valori aggiornati? Come ottenerli? L’accensione di mutui a tasso variabile in questi mesi risulta particolarmente vantaggiosa. Vediamo per quale motivo e cosa offrono in merito i vari istituti di credito. Mutui tasso variabile oggi: perché sono vantaggiosi? Per capire il motivo dei vantaggi connessi ai mutui a tasso variabile bisogna guarda alle decisioni del consiglio direttivo d...
Mutui Inpdap nuovi tassi 2017: tutte le novità Sono state introdotte già da luglio 2015 le modifiche apportate al nuovo regolamento Inps. Sui mutui Inpdap nuovi tassi 2017, modificati dal Presidente dell’Inps. Nuovi tassi mutui Inpdap I nuovi tassi 2017 del mutuo Inps (ex Inpdap), hanno subito un netto calo rendendo ancora più appetibile per tutti i mutuatari che hanno necessità di accedere a...