Home » News » Graduatoria mutui Inpdap: come consultarla online?

 

Graduatoria mutui Inpdap: come consultarla online?

Graduatoria mutui Inpdap 2015: come ottenere il finanziamento

I mutui ex Inpdap sono finanziamenti a condizioni agevolate che fino a gennaio 2012, data della sua soppressione, l’ente previdenziale concedeva agli iscritti che intendevano acquistare la prima casa. Con l’accorpamento all’Inps, la prestazione è passata di competenza della Gestione Dipendenti Pubblici, ufficio creato presso l’Istituto per amministrare le pratiche ex Inpdap.

I finanziamenti sono riservati agli iscritti Gestione Dipendenti Pubblici in attività di servizio assunti a tempo indeterminato e ai pensionati iscritti da almeno tre anni alla Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali. È necessario inoltre che l’iscritto e i componenti del suo nucleo familiare non risultino proprietari di nessun’altra abitazione sita sul territorio nazionale. Fanno tuttavia eccezione alcune particolari ipotesi previste dal Regolamento Mutui Inps.

Richiesta e graduatoria mutui Inpdap: le procedure www.inps.gov.it

Gli aventi diritto possono inoltrare la domanda di prestito solo per via telematizzata, compilando l’apposito modulo online reso disponibile dall’Istituto, come previsto dalla Determinazione presidenziale n. 95/2012. La domanda, con allegata tutta la documentazione richiesta, può essere inviata solo nelle finestre temporali predisposte, ossia dal 1° al 10 gennaio, dal 1° al 10 maggio e dal 1° al 10 settembre di ogni anno.

Le domande con documentazione incompleta sono rigettate, mentre quelle che soddisfano i requisiti previsti dal Regolamento Mutui Inps sono tutte accolte. Non sempre però il budget assegnato alla Direzione Regionale di riferimento è sufficiente a soddisfare la totalità delle richieste pervenute. In questi casi, ogni Ufficio Provinciale e Territoriale si occupa di formare una graduatoria mutui Inpdap sulla base dei criteri indicati dall’art 13 del Regolamento.

Le eventuali graduatorie possono essere consultate direttamente online tramite la sezione “Graduatorie” del portale ufficiale dell’Inps (percorso: “Home – Concorsi e Gare – Iniziative Welfare, Assistenza e Mutualità – Graduatorie dei Mutui Ipotecari agli Iscritti al Fondo Credito Gestione Dipendenti Pubblici – Graduatorie”).

Caratteristiche del mutuo Inps

Per quando riguarda le caratteristiche del mutuo, l’importo massimo erogabile è di 300 mila euro (comprese le spese per eventuali pertinenze), rimborsabili con un piano di ammortamento di 10, 15, 20, 25 o 30 anni.

Il tasso di interesse applicato può essere sia fisso che variabile. Sottoscrivendo un mutuo a tasso fisso si avrà un tan del 2,95% per l’intera durata del rimborso, mentre e quelli a tasso varabile prevedendo un interesse differenziato. Per il primo anno è applicato un tasso del 3,50%, mentre, a partire dalla terza rata semestrale, il tan è definito in base al valore dell’Euribor a 6 mesi, maggiorato di 90 punti base.

Fa fede il valore rilevato il 30 giugno o il 31 dicembre del semestre precedente alla sottoscrizione del contratto di mutuo. Ricordiamo infine che i mutui ex Inpdap sono accessibili sia per l’acquisto di un’unità immobiliare da adibire a residenza principale dell’iscritto, che per la surroga di un mutuo prima casa già in corso.

Articoli che potrebbero interessarti sui mutui

Confronta mutui surroga: come trovare la migliore offerta Confrontare mutui surroga: una regola non scritta Confronta mutui surroga: guida alla scelta. La surroga è una possibilità riservata ai cittadini comuni ma che, indirettamente, ha contribuito a risollevare le sorti di un mercato creditizio che rischiava di venire seriamente compromesso dalla crisi. La surroga è quindi uno strumento di rivalsa per ...
Mutuo liquidità, analisi dell’offerta: vantaggi e svantaggi Mutuo liquidità cos’è e come funziona Le esigenze di liquidità possono portare a stipulare prestiti personali poco vantaggiosi e in grado di pesare seriamente dal punto di vista economico. Un’alternativa è rappresentata dal mutuo liquidità, una forma di prestito sui generis, che costituisce un po’ un ibrido, ma che con i dovuti accorgimenti può co...
Rinegoziare mutuo Inpdap: guida 2017 su come farlo Come è possibile rinegoziare un mutuo Inpdap? Per rispondere, vediamo assieme di cosa si tratta e come fare. In cosa consiste la rinegoziazione? Stiamo parlando della possibilità offerta a chi sottoscrive un contratto di mutuo, di poter rivedere e modificare le condizioni contrattuali stabilite con la banca o con l'ente che ha concesso il mutuo. ...
Piccoli prestiti Inps Inpdap: come ottenerli Piccoli prestiti Inps ex Inpdap: cosa sono Una delle categorie di finanziamenti agevolati sono i piccoli prestiti Inps Inpdap che possono essere richiesti sia da dipendenti della pubblica amministrazione che pensionati Inps iscritti alla gestione unitaria delle prestazioni sociali e creditizie.  Finanziamenti che consentono di ottenere piccole ...
Mutuo Inpdap: tassi e regolamento 2017 I mutui Inpdap hanno la peculiarità di permettere un accesso a tassi inferiori e più convenienti rispetto a quelli applicati da banche e società finanziarie. Vediamo le caratteristiche e i tassi 2017 previsti. Il mutuo Inpdap 2017: di cosa si tratta Questo contratto di mutuo é, come quelli presenti sul mercato tradizionale, finalizzato esclusi...