Home » News » Inps mutui Inpdap prima casa a condizioni agevolate

 

Inps mutui Inpdap prima casa a condizioni agevolate

Inps mutui Inpdap cosa sono e chi può richiederli

Con il Decreto Salva Italia, il Governo Monti ha definito la soppressione dell’Inpdap in favore dell’Inps. La manovra, volta a ridurre le spese e ad uniformare la previdenza italiana, ha portato alla creazione della Gestione Dipendenti Pubblici dell’Inps, ufficio che si occupa delle pratiche relative a dipendenti e pensionati ex Inpdap.

La Gestione amministra ed eroga i servizi dedicati agli iscritti ex Inpdap, tra i quali compaiono i mutui Inps Inpdap. Si tratta di finanziamenti agevolati concessi per l’acquisto di unità immobiliari non di lusso da adibire ad abitazione principale, o per la surroga di un mutuo prima casa già in corso. L’importo massimo erogabile è di 300 mila euro (comprese le spese per eventuali pertinenze) e la durata del rimborso può andare da 10 a 30 anni.

Tassi di interesse mutui Inps ex Inpdap

Gli aventi diritto possono scegliere se applicare al mutuo un tasso fisso o variabile. I mutui a tasso fisso, prevedono un tasso agevolato al 2,95%. Mentre per quelli a tasso variabile si avrà un interesse del 3,50% per il primo anno e successivamente un tasso variabile definito sul valore dell’Euribor 6 mesi (calcolato su 360 giorni) maggiorato di 90 punti base. Fa fede il valore del parametro Euribor rilevato il 30 giugno o il 31 dicembre del semestre precedente alla sottoscrizione del mutuo.

Inps mutui Inpdap, chi può ottenerli? La prestazione è riservata agli iscritti in attività di servizio assunti con un contratto di lavoro a tempo indeterminato e ai pensionati iscritti alla Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali. In quest’ultimo caso è necessaria un’anzianità di iscrizione alla suddetta Gestione di almeno 3 anni.

Inps mutui Inpdap: come richiederli

Oltre ai requisiti sopra indicati, è necessario che l’iscritto e gli altri membri del suo nucleo familiare non possiedano nessun’altra abitazione sita sul territorio nazionale. Fanno tuttavia eccezione particolari ipotesi previste dal Regolamento Mutui Inps, come ad esempio la proprietà di quote immobiliari o di una casa assegnata al coniuge separato.

La domanda, con allegata tutta la documentazione prevista, deve essere inviata per via telematizzata esclusivamente durante le finestre temporali predisposte dall’Istituto, ossia dal 1° al 10 gennaio, dal 1° al 10 maggio e dal 1° al 10 settembre. Le domande che soddisfano tutti i requisiti del regolamento, sono tutte accolte.

Nel caso in cui il budget assegnato alla Direzione Regionale di riferimento per il quadrimestre non sia sufficiente a soddisfare tutte le domande pervenute, ciascun ufficio Provinciale e Territoriale si occupa di formare una graduatoria sulla base dei criteri previsti dal Regolamento. Le domande con documentazione incompleta verranno rigettate.

Articoli che potrebbero interessarti sui mutui

Prestiti Inpdap Inps: ottieni credito a tassi agevolati Prestiti Inpdap e Inps 2016 L’instabilità economica degli ultimi anni ha messo a dura prova molti dei cittadini che hanno sempre più difficoltà di accesso al credito, ecco perché molti dipendenti della pubblica amministrazione o pensionati Inps si affidano ai prestiti Inpdap Inps per ottenere la liquidità con più facilità. I prestiti Inpdap Inp...
Prestiti Personali Online Vantaggiosi: i più convenienti di Maggio 2017 I prestiti online sono dei finanziamenti richiesti e gestiti online. Infatti, dopo aver compilato i moduli disponibili sul sito della banca, questa invierà al cliente una mail con il contratto. Prima di vedere i prestiti personali online vantaggiosi di maggio 2017, ecco le caratteristiche di tali finanziamenti. Prestiti personali online vantaggi...
Estinzione anticipata mutuo ipotecario e penali: quello che devi sapere Estinzione anticipata mutuo ipotecario decreto Bersani La Legge Bersani del 2007 riconosce al mutuatario la possibilità di usufruire della estinzione anticipata mutuo ipotecario, restituendo alla banca parte o l’intera quota del capitale residuo, permettendo un risparmio sugli interessi delle rate restanti. Sicuramente rimborsare anticipatament...
Prestiti a pensionati ultraottantenni: come funzionano, a chi rivolgersi Prestiti per pensionati ultraottantenni: un tema sensibile I pensionati vengono considerati una delle categorie preferite dagli istituti di credito. Godono infatti di un reddito sicuro: in primo luogo perché proviene dal settore pubblico e nello specifico dal settore previdenziale. Secondariamente perché, a differenza dei dipendenti, sia statali c...
Mutui prima casa: i migliori finanziamenti per under 35 Mutui prima casa giovani: cosa offre il mercato La stretta al credito è ormai un ricordo. Il mercato dei mutui è in netta ripresa, soprattutto quello relativo all’acquisto prima casa. Un certo spazio, finalmente, è stato conquistato anche dagli under 35, che in passato sono stati spesso messi da parte. L’espansione del mercato ha ovviamente intens...