Home » News » Miglior mutuo: la guida per la scelta del piano migliore

 

Miglior mutuo: la guida per la scelta del piano migliore

La scelta del miglior mutuo è fondamentale. Trovare il piano più adatto alle proprie esigenze è facile se si confrontano diverse alternative, sempre con la consapevolezza di poter trasferire tutto presso un altro istituto di credito.

Richiedi il mutuo mutuo: ecco come iniziare

Quando si tratta di scegliere il miglior mutuo e il piano più conveniente è utile affidarsi ai comparatori online, essenziali per vedere se si può ottenere il mutuo e per calcolare la rata.

Al momento della scelta dell’istituto di credito con cui stipulare il contratto è necessario inserire online alcuni dati importanti come la professione, la data di nascita, il valore dell’immobile, lo stipendio mensile netto.

I migliori mutui prima casa

La scelta del miglior mutuo riguarda soprattutto l’acquisto della prima casa, un investimento fondamentale per famiglie e persone singole. Come muoversi al proposito?

Confrontando diversi piani di ammortamento e facendo esempi specifici. Per capire meglio ipotizziamo la richiesta di 150.000€ e la scelta di un piano di ammortamento di 20 anni.

In questo caso, dettagliando il piano di Banca Intesa, si avrebbe una rata mensile pari a 809,55€, con TAN e TAEG corrispondenti rispettivamente al 2,70 e al 2,90% (spese di perizia e spese d’istruttoria pari a 320 e 700€).

Miglior mutuo: altri piani a tasso fisso

Quando si sceglie il miglior mutuo per l’acquisto della propria casa è utile passare in rassegna diversi piani, onde evitare di compiere errori.

Tenendo fermi i valori che abbiamo già specificato, analizziamo il piano di WeBank. Che caratteristiche ha? Una rata pari a 828,15€, TAN e TAEG corrispodenti al 2,95 e al 3,02%. Questo piano di rimborso, riservato a persone fisiche residenti in Italia da almeno 3 anni, non prevede spese d’istruttoria od oneri di perizia.

Miglior surroga mutuo giorno per giorno

Informarsi sul miglior mutuo vuol dire anche passare in rassegna le alternative migliori per la surroga, un’operazione che avviene in maniera rapida e che non prevede spese per il mutuatario.

Osservare le opzioni al proposito è fondamentale, così come lo è analizzare le proposte di diversi istituti di credito.

Qualche esempio? La surroga di Intesa Sanpaolo che, in caso di richiesta di 150.000€ con piano di rimborso di 25 anni, prevedrebbe una rata mensile pari a 802,18€, con TAN e TAEG corrispondenti rispettivamente al 2,60 e al 2,72% (nessuna spesa d’istruttoria o di perizia).

Abbiamo appena analizzato una proposta di surroga a tasso fisso e quindi è bene considerarne anche una a tasso variabile.

Tra le tante prendiamo in esame il Mutuo Promo Surroga di Banca Popolare di Milano che, tenendo sempre ferma la richiesta di 150.000€ e la scelta di un piano di ammortamento di 25 anni, prevedrebbe una rata mensile pari a 706,09€, con TAN e TAEG corrispondenti rispettivamente all’1,24 e all’1,29%.

Articoli che potrebbero interessarti sui mutui

Mutui ipotecari significato: cosa devi sapere Avere le idee chiare su mutui ipotecari significato è fondamentale quando si decide di accenderne uno. Prima di dettagliare questa definizione ricordiamo che il mutuo è un contratto di prestito che prevede il trasferimento di una determinata somma di denaro da un soggetto mutuante a un mutuatario, che si impegna a rimborsarla, caricata di un quota ...
Mutui Dipendenti Pubblici 2017: i vantaggi di richiederli all’Inps? Ai dipendenti e pensionati del settore pubblico che vogliano comprare, costruire o ristrutturare casa è concessa la possibilità di chiedere all'Inps un mutuo ipotecario edilizio. Mutui dipendenti pubblici 2017: le tipologie Mutuo sulla prima casa Mediante una cifra massima di 300.000 euro è possibile costruire, acquistare o acquisire un al...
Mutui agevolati Inpdap: le novità del regolamento 2016 Mutui agevolati per dipendenti Inpdap I mutui agevolati Inpdap rappresentano una grande opportunità offerta dall’Istituto Nazionale di Previdenza Sociale per tutti i dipendenti pubblici  assunti a tempo indeterminato o anche per i pensionati Inps. Beneficio che consentirebbe di richiedere mutui agevolati Inpdap per l’acquisto della prima casa ma c...
Mutui al 100: acquistare casa senza liquidità Mutui al 100 per cento banche I mutui al 100 % sono delle particolari tipologie di finanziamento con importi che riescono a coprire fino al 100% del prezzo di acquisto dell’immobile. Finanziamento che consentirebbe al mutuatario di acquistare il bene immobile senza dover investire alcun risparmio. Unici costi che i richiedenti di mutui al 100% ...
Come funzionano assicurazioni sui prestiti: costi e opzioni Assicurazioni sui prestiti: una doppia funzione Un capitolo importante delle voci di spesa di un mutuo riguarda le polizze assicurative. Vengono considerate come un fastidio e un motivo di preoccupazione, dal momento che fanno lievitare il costo del finanziamento. Eppure, giocano un ruolo di primo piano nella sicurezza sia del creditore che del de...