Home » News » Mutui a tasso variabile: piani di ammortamento più vantaggiosi

 

Mutui a tasso variabile: piani di ammortamento più vantaggiosi

I mutui a tasso variabile costituiscono l’alternativa principale per chi vuole acquistare casa con un piano flessibile, in linea con gli andamenti del mercato. Il miglior modo per scegliere il prodotto più adatto alle proprie esigenze consiste nel visionarne diversi.

Mutui a tasso variabile 2015: cosa scegliere per la prima casa?

Le alternative per scegliere mutui a tasso variabile sono davvero tante. Qual è la migliore in caso di acquisto della prima casa d’abitazione? Il prodotto di BancaDinamica merita senza dubbio un’analisi.

Come funziona? Per capirlo facciamo un esempio pratico, ipotizzando la richiesta di un mutuo da 135.000€ e la scelta di un piano di ammortamento di 20 anni. In questo caso si avrebbe una rata mensile pari a 534,48€, con TAN e TAEG corrispondenti rispettivamente all’1,41 e all’1,47€.

Il mutuo in questione non prevede spese di perizia ed è contraddistinto da oneri d’istruttoria pari a 338€.

Mutui a tasso variabile conviene: ecco tutte le informazioni

Quando si sceglie un piano per l’acquisto della casa ci si chiede sempre se sia o meno conveniente. Come muoversi in merito a mutui a tasso variabile? Controllando per esempio lo spread, il carico che ciascun istituto di credito applica al tasso.

Quali sono le offerte migliori al proposito? Tra le più convenienti si può citare senza dubbio il Mutuo Domus Variabile di Intesa Sanpaolo che, ipotizzando la richiesta di un finanziamento pari a 100.000€ e un piano di ammortamento di 20 anni, prevedrebbe uno spread dell’1,30% aggiunto a un tasso calcolato sulla base dell’Euribor 1 mese.

Mutui a tasso variabile: altre offerte da non perdere

Il novero delle offerte relative a mutui tasso variabile è davvero molto ampio e in continuo cambiamento e per questo è bene analizzare il maggior numero di piani possibile.

Tra i più vantaggiosi è presente il Mutuo Variabile di BNL. Per dettagliarne le caratteristiche tecniche prendiamo sempre come riferimento la richiesta di 100.000€ e la scelta di un piano di ammortamento di 20 anni.

In questo caso si avrebbe una rata mensile pari a 471,72€, con TAEG dell’1,40% e tasso calcolato sulla base dell’Euribor 1 mese, maggiorato di uno spread dell’1,40%.

Il prodotto in questione prevede spese di perizia e d’istruttoria corrispondenti rispettivamente a 250 e 800€.

Mutui tasso variabile: la proposta di ING Direct

Completiamo questa analisi dedicata ai mutui a tasso variabile osservando la proposta di ING Direct. Si tratta del prodotto Mutuo Arancio che, prendendo come ipotesi la richiesta di un finanziamento da 100.000€, prevedrebbe una rata mensile pari a 468,42€, con tasso calcolato sulla base dell’Euribor 3 mesi e spread dell’1,50%.

Questo mutuo non prevede spese di perizia o oneri d’istruttoria ed è contraddistinto da uno spread maggiorato fino all’1,80% per le prime tre rate.

Articoli che potrebbero interessarti sui mutui

Tasso mutuo Inpdap luglio 2015 Tasso mutuo Inpdap prima casa: a chi si rivolge Il mutuo prima casa prevede piani di rimborso pluridecennali, è quindi un impegno economico determinate per il ménage familiare. La scelta di un prodotto sostenibile in rapporto alle capacità reddituali è essenziale per la preservazione di un tenore di vita adeguato. La soluzione per dipendenti e pen...
Mutui Inpdap 2017: regolamento e guida utile Con il termine mutui Inpdap 2017 si fa riferimento ai mutui a tasso agevolato erogati dall'INPS che i dipendenti pubblici o statali e i pensionati del settore pubblico possono richiedere per l'acquisto, la ristrutturazione o l'ampliamento della prima casa. Come le soluzioni offerte dalle banche è possibile scegliere tra tasso fisso (2,95%) o var...
Nuovi Tassi Mutui Inpdap: al via dal 1 luglio 2017 Da poco meno di una settimana sono entrati in vigore i nuovi tassi mutui Inpdap. Il Presidente dell’INPS, con la determinazione del 25 maggio 2017, n. 89, ha disposto delle novità per i mutui ipotecari dedicati ai dipendenti e ai pensionati pubblici iscritti alla Gestione Unitaria delle prestazioni creditizie e sociali. Nuovi Tassi Mutui Inpdap: q...
Calcola rata mutuo Inpdap online: i passaggi da seguire Prestiti e mutuo Inpdap: cosa sono e chi può richiederli Oltre ad occuparsi della previdenza dei propri iscritti, l’Inps offre a lavoratori e pensionati prestiti e mutui a condizioni agevolate. Finanziamenti che possono essere erogati direttamente dall’Istituto oppure da banche e società finanziarie convenzionate. Nel primo caso si tratta di li...
Finanziamento auto come funziona? Come trovare la proposta più conveniente? Informarsi su finanziamento auto come funziona è fondamentale prima di scegliere un determinato soggetto creditore. Vediamo quali sono i criteri da considerare e come conseguire l’accesso al credito. Finanziamento auto: come possono variare le condizioni? Quando si tratta di capire finanziamento auto come funziona è bene partire da un punto fermo...