Home » News » Mutui a tasso variabile: piani di ammortamento più vantaggiosi

 

Mutui a tasso variabile: piani di ammortamento più vantaggiosi

I mutui a tasso variabile costituiscono l’alternativa principale per chi vuole acquistare casa con un piano flessibile, in linea con gli andamenti del mercato. Il miglior modo per scegliere il prodotto più adatto alle proprie esigenze consiste nel visionarne diversi.

Mutui a tasso variabile 2015: cosa scegliere per la prima casa?

Le alternative per scegliere mutui a tasso variabile sono davvero tante. Qual è la migliore in caso di acquisto della prima casa d’abitazione? Il prodotto di BancaDinamica merita senza dubbio un’analisi.

Come funziona? Per capirlo facciamo un esempio pratico, ipotizzando la richiesta di un mutuo da 135.000€ e la scelta di un piano di ammortamento di 20 anni. In questo caso si avrebbe una rata mensile pari a 534,48€, con TAN e TAEG corrispondenti rispettivamente all’1,41 e all’1,47€.

Il mutuo in questione non prevede spese di perizia ed è contraddistinto da oneri d’istruttoria pari a 338€.

Mutui a tasso variabile conviene: ecco tutte le informazioni

Quando si sceglie un piano per l’acquisto della casa ci si chiede sempre se sia o meno conveniente. Come muoversi in merito a mutui a tasso variabile? Controllando per esempio lo spread, il carico che ciascun istituto di credito applica al tasso.

Quali sono le offerte migliori al proposito? Tra le più convenienti si può citare senza dubbio il Mutuo Domus Variabile di Intesa Sanpaolo che, ipotizzando la richiesta di un finanziamento pari a 100.000€ e un piano di ammortamento di 20 anni, prevedrebbe uno spread dell’1,30% aggiunto a un tasso calcolato sulla base dell’Euribor 1 mese.

Mutui a tasso variabile: altre offerte da non perdere

Il novero delle offerte relative a mutui tasso variabile è davvero molto ampio e in continuo cambiamento e per questo è bene analizzare il maggior numero di piani possibile.

Tra i più vantaggiosi è presente il Mutuo Variabile di BNL. Per dettagliarne le caratteristiche tecniche prendiamo sempre come riferimento la richiesta di 100.000€ e la scelta di un piano di ammortamento di 20 anni.

In questo caso si avrebbe una rata mensile pari a 471,72€, con TAEG dell’1,40% e tasso calcolato sulla base dell’Euribor 1 mese, maggiorato di uno spread dell’1,40%.

Il prodotto in questione prevede spese di perizia e d’istruttoria corrispondenti rispettivamente a 250 e 800€.

Mutui tasso variabile: la proposta di ING Direct

Completiamo questa analisi dedicata ai mutui a tasso variabile osservando la proposta di ING Direct. Si tratta del prodotto Mutuo Arancio che, prendendo come ipotesi la richiesta di un finanziamento da 100.000€, prevedrebbe una rata mensile pari a 468,42€, con tasso calcolato sulla base dell’Euribor 3 mesi e spread dell’1,50%.

Questo mutuo non prevede spese di perizia o oneri d’istruttoria ed è contraddistinto da uno spread maggiorato fino all’1,80% per le prime tre rate.

Articoli che potrebbero interessarti sui mutui

Tasso mutuo prima casa: come puoi risparmiare Mutui per la casa Decidere di accendere un mutuo è una scelta particolarmente importante per ogni cliente ecco perché conoscere in anticipo il tasso mutuo prima casa diventa fondamentale per scegliere le migliori offerte finanziarie presenti sul mercato. Il mutuo per acquisto prima casa può essere erogato da banche o istituti di credito, ma anc...
Prestiti usurai: come verificare la legalità del tasso Può succedere che nel corso del piano di rimborso di un finanziamento, qualunque sia la finalità per cui è stato richiesto, si abbiano sospetti in merito alla legalità del tasso d’interesse applicato alle rate. In queste situazioni è fondamentale informarsi su come riconoscere i prestiti usurai e su cosa fare in caso di applicazione di un tasso sup...
Surroga Mutuo Inpdap 2018: requisiti e modalità di richiesta La surroga mutuo Inpdap 2018 (detta anche surrogazione del mutuo o portabilità) è la possibilità data al cliente dall'Inps di spostare il proprio mutuo ipotecario da una banca all'ente previdenziale, che offre condizioni migliori, senza dover sostenere costi aggiuntivi. La portabilità del mutuo gratuita è stata prevista dal Decreto Bersani con la F...
Mutui Inpdap per Militari I mutui Inpdap possono coprire diversi problemi che un militare può avere durante l'arco della vita, e naturalmente per agevolare la categoria sono tutti finanziamenti che hanno un unico obbiettivo, quello di aiutare nelle difficoltà la categoria dei militari. Tassi migliori rispetto a quelli del mercato e le spese quasi azzerate sono le princip...
Tassi ai minimi: come sono andate le cose nei primi tre mesi dell’anno Per quanto riguarda i tassi ai minimi e la situazione del mercato immobiliare nei primi tre mesi dell’anno è bene fare riferimento a Bussola-Mutui, un’indagine condotta dalla Crif e dal portale mutui supermarket.it. Mutui e tassi: come è andato l’inizio del 2016 L’indagine Bussola-Mutui ha fotografato la situazione dei primi tre mesi del 2016 ana...