Home » News » Mutui Inps 2016: come e perché richiederli

 

Mutui Inps 2016: come e perché richiederli

I mutui Inps 2016 sono prestazioni economiche erogate agli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, siano essi lavoratori o pensionati.

Mutui Inps: tutti i requisiti

Oltre all’iscrizione alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, esistono altri requisiti per l’accesso ai mutui Inps 2016? Nel caso degli iscritti in attività di servizio è necessaria la titolarità di un contratto lavorativo a tempo indeterminato, mentre per i soggetti che percepiscono una pensione è vincolante unicamente un’anzianità d’iscrizione alla Gestione superiore a un anno.

Mutui Inps 2016: quanto si può chiedere?

Quali sono i limiti finanziabili dei mutui Inps 2016? La risposta a questa domanda varia sulla base della finalità del mutuo ipotecario. In generale bisogna seguire queste regole:

  • Mutuo finalizzato all’acquisto della prima casa d’abitazione: limite massimo finanziabile corrispondente a 300.000€, integrabili con 6.000 aventi l’obiettivo di coprire le spese assicurative non obbligatorie.
  • Mutuo finalizzato alla ristrutturazione di un’unità immobiliare già esistente: limite massimo finanziabile corrispondente a 150.000€ (in ogni caso non si può andare oltre al 40% del valore dell’immobile secondo perizia).
  • Mutuo finalizzato alla costruzione di un box o di un posto auto da considerare come pertinenza dell’abitazione principale e da edificare ad almeno 500 metri da essa: limite massimo finanziabile pari a 75.000€.

Mutui 2016: i nuovi tassi

Informarsi sui mutui Inps 2016 vuol dire avere le idee chiare sui tassi d’interesse, che sono cambiati proprio nei mesi scorsi. Il tasso fisso, modificato ufficialmente il 1° luglio 2015, corrisponde al 2,95% (prima di tale data il valore era pari al 3,75%).

Il tasso variabile è invece da ricavare sulla base dell’Euribor 6 mesi, maggiorato di 200 punti base e calcolato su un lasso di tempo di 360 giorni.

Mutui Inps ex Inpdap: tutto sulla presentazione della domanda

Come si presenta la domanda per l’accesso ai mutui Inps 2016? L’istanza per questi finanziamenti ipotecari può essere inoltrata esclusivamente per via telematizzata dal 1° al 10 gennaio, dal 1° al 10 maggio e dal 1° al 10 settembre di ogni anno solare. Importante è avere cura di allegare tutti i documenti necessari, pena l’esclusione della domanda pur con la presenza di tutti i requisiti relativi alla posizione d’iscrizione alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali.

Tutte le domande complete pervenute nei limiti di tempo succitati vengono prese in considerazione tenendo conto della disponibilità finanziaria della Direzione regionale competente.

In caso di mancanza di fondi utili a coprire tutte le richieste viene stilata una graduatoria, partendo dalla composizione del nucleo familiare e dal reddito del richiedente il finanziamento, che vengono considerati criteri principali.

La graduatoria in questione viene poi pubblicata sul sito ufficiale Inps nell’area dedicata alla modulistica per i mutui ipotecari.

Articoli che potrebbero interessarti sui mutui

Mutuo a tasso variabile con cap: di cosa si tratta Mutuo a tasso variabile con cap cos’è? Il mutuo a tasso variabile con cap è una tipologia di mutuo a tasso variabile definito anche a tetto massimo, ovvero che stabilisce una soglia limite prefissata contrattualmente oltre la quale il tasso di interesse applicato al proprio mutuo non dovrà oltrepassare. Limite soglia che consente di accendere u...
Spread mutui: di cosa si tratta e come si calcola Quando arriva il momento di scegliere un piano di ammortamento per l’acquisto di una casa è necessario tenere conto di diversi aspetti, che vanno dalla durata generale del processo di rimborso, all’ammontare delle rate - con l’eventuale possibilità di congelare i pagamenti in caso di problemi economici - fino a tutti i particolari riguardanti gli s...
Regolamento mutui Inpdap 2015 Assegnazione mutui Inps ex Inpdap cosa dice il regolamento mutui Inpdap 2015 pdf La Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e Sociali dell’Inps (Fondo Credito che finanzia le prestazioni ex Inpdap) eroga mutui ipotecari destinati all’acquisto di unità abitative non di lusso da utilizzare come prima casa. I finanziamenti sono accessibili sol...
Calcola rata mutuo Inpdap online: i passaggi da seguire Prestiti e mutuo Inpdap: cosa sono e chi può richiederli Oltre ad occuparsi della previdenza dei propri iscritti, l’Inps offre a lavoratori e pensionati prestiti e mutui a condizioni agevolate. Finanziamenti che possono essere erogati direttamente dall’Istituto oppure da banche e società finanziarie convenzionate. Nel primo caso si tratta di li...
Mutuo Inpdap a Tasso Fisso 2017 Uno dei mondi più difficili che esistono è sicuramente quello dei mutui, esistono miriadi di cifre e calcoli per evitare problemi di spese impreviste. Quando si sottoscrive un prestito di queste dimensioni si devono considerare tutte le variabili per evitare di trovarsi poi in futuro con spese che non i erano considerate e che diventano difficili d...