Home » News » Mutui Inps per pensionati: ecco come funzionano

 

Mutui Inps per pensionati: ecco come funzionano

Quando si percepisce una pensione è comunque possibile richiedere un mutuo per l’acquisto della casa e non solo. Per scegliere al meglio è opportuno analizzare i mutui Inps per pensionati.

Mutui agevolati per pensionati Inps: tutto sui piani ipotecari

I mutui Inps per pensionati hanno come principale riferimento i piani ipotecari che consentono di accedere al credito per acquistare casa, per ristrutturare un immobile già esistente, ma anche per costruire un box o un posto auto da considerare come pertinenza dell’abitazione principale.

I pensionati intenzionati ad accedere a questi piani di finanziamento devono vantare un’anzianità d’iscrizione alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali superiore a un anno.

Mutui Inps: informazioni generali sui piani ipotecari

I mutui Inps per pensionati finalizzati all’acquisto della prima casa, alla ristrutturazione di un’unità immobiliare o alla costruzione di un box da considerare come pertinenza dell’abitazione prevedono limiti di finanziamento diversi a seconda della finalità di finanziamento.

Ecco uno schema che può aiutare a capire meglio come funziona il tutto.

  • Mutuo finalizzato all’acquisto della prima casa d’abitazione per sé o per un familiare stretto: possibilità di richiedere fino a 300.000€, integrabili con ulteriori 6.000 finalizzati alla copertura delle spese assicurative non obbligatorie.
  • Mutuo finalizzato alla ristrutturazione di un’unità immobiliare già esistente: possibilità di richiedere fino a 150.000€ e, in ogni caso, una cifra mai superiore al 40% del valore dell’immobile.
  • Mutuo finalizzato alla costruzione di un box o di un posto auto da erigere entro 500 metri dall’abitazione e da considerare come pertinenza di quest’ultima: possibilità di richiedere un finanziamento massimo di 75.000€.

Mutui Inps per pensionati: cosa sapere sui tassi

A quanto corrispondono i tassi dei mutui Inps per pensionati? I soggetti intenzionati a richiedere l’accesso a questi finanziamenti possono scegliere tra un tasso fisso pari al 2,95% e un tasso variabile da calcolare sulla base dell’Euribor 6 mesi maggiorato di 200 punti base e da calcolare su un lasso di tempo pari a 6 mesi.

Mutui Inps ex Inpdap per pensionati: come presentare la domanda

I mutui Inps per pensionati possono essere richiesti esclusivamente per via telematizzata dal sito ufficiale dell’Ente. Le richieste vanno presentate dal 1° al 10 gennaio, dal 1° al 10 maggio e dal 1° al 10 settembre di ogni anno solare.

La domanda deve essere corredata di tutti i documenti richiesti – per esempio la dichiarazione sostitutiva di atto notorio compilata in ogni sua parte – pena l’esclusione anche se il richiedente è in possesso dei requisiti.

Tutte le domande ricevute e caratterizzate da una documentazione completa vengono prese in considerazione e accettate sulla base della disponibilità di fondi della direzione regionale competente.

In caso di penuria e d’impossibilità di accogliere tutte le richieste si stila una graduatoria che viene poi pubblicata sul sito ufficiale Inps.

Articoli che potrebbero interessarti sui mutui

Mutui Inpdap 2015 fino a 300mila euro a tassi agevolati Mutui Inpdap 2015: a tasso agevolato per dipendenti e pensionati pubblici La sottoscrizione di un mutuo si traduce in un impegno pluridecennale che ha un impatto diretto sulla qualità di vita. Un investimento che permette di costituire un proprio nucleo familiare ma che può divenire un peso fin troppo gravoso con le inevitabili conseguenze del cas...
Mutuo a tasso variabile con cap: di cosa si tratta Mutuo a tasso variabile con cap cos’è? Il mutuo a tasso variabile con cap è una tipologia di mutuo a tasso variabile definito anche a tetto massimo, ovvero che stabilisce una soglia limite prefissata contrattualmente oltre la quale il tasso di interesse applicato al proprio mutuo non dovrà oltrepassare. Limite soglia che consente di accendere u...
Inps Piccolo prestito: cos’è e come richiederlo Inps piccolo prestiti dipendenti pubblici e pensionati Inps Tra i prestiti personali concessi da Inps piccolo prestito può essere richiesto da tutti i dipendenti della pubblica amministrazione o pensionati Inps e permette di ottenere con più facilità piccole somme di denaro con vantaggiose agevolazioni economiche. Sicuramente la grave crisi eco...
Calcolo mutuo prima casa: tutte le procedure da seguire Per non sbagliare con il calcolo mutuo prima casa è necessario seguire specifiche procedure e confrontare le diverse offerte disponibili prima di stipulare il contratto. Preventivo mutuo: il primo passo per trovare il piano migliore Come si procede con il calcolo mutuo prima casa? Confrontando le diverse offerte degli istituti di credito. Solo in...
Requisiti mutuo Inpdap: prima casa a tasso agevolato Inpdap mutui, a chi sono rivolti Dopo la manovra Salva Italia varata dal Governo Monti, che ha portato alla soppressione dell’Inpdap, tutte le pratiche relative a dipendenti e pensionati pubblici sono diventate di competenza dell’Inps. Per amministrare ed erogare tutti i servizi relativi al comparto pubblico, l’Istituto ha creato la Gestione Dipen...