Home » News » Mutuo a rata costante: le proposte più interessanti

 

Mutuo a rata costante: le proposte più interessanti

Mutuo a rata costante: cos’è

Mutuo a rata costante: cos’è e perché sceglierlo? L’acquisto dell’abitazione prevede di solito la stipula di un mutuo e quindi l’avvio di un impegno determinante per il ménage familiare. Trovare la rata adatta alle proprie capacità di reddito è fondamentale.

Mutuo a tasso fisso o variabile?

Un primo passaggio da considerare è stabilire se il reddito familiare consente di sostenere un eventuale aumento della rata frutto dell’andamento di mercato, o se invece è meglio scegliere un’opzione con un rata che rimane stabile nel tempo.

Grazie al tasso di interesse fisso, il mutuatario ha la facoltà di definire tutti i dettagli del piano di ammortamento, dalla durata al tasso di interesse passando ovviamente per l’importo del mutuo.

Dal punto di vista pratico il beneficiario del mutuo andrà a sostenere una rata stabile che resta immutata fino al termine del processo di rimborso, a prescindere di quali saranno gli andamenti del mercato.

Piano di ammortamento alla francese

In modo particolare il piano di ammortamento alla francese, la soluzioni utilizzata più spesso quando si tratta di mutui per l’acquisto della prima casa, implica una quota capitale che cresce mentre la quota interessi si riduce. Questi due elementi bilanciandosi definisco una rata che rimane nel complesso immutata durante il piano di rimborso.

Mutuo tasso fisso prima casa

Mutuo a rata costante: le migliori offerte. Nell’ambito di questi prodotti troviamo la promozione Webank che prevede un tasso IRS più spread che parte dall’1,35%. Una proposta valida per mutui che non superano il 50% del valore dell’abitazione. Nell’ipotesi di importi che raggiungono l’80% del valore dall’abitazione, il tasso sale all’1,75%.

Non vi sono costi relativi all’istruttoria pratica, perizia e assicurazione casa. A costo zero anche l’incasso rata e l’estinzione anticipata. Stiamo parlando di una promozione associata alla stipula di un conto corrente Webank.

Un’altra interessante promozione è presentata da Deutsche Bank. In questo caso è disposto uno spread pari allo 0,99%, valore che interessa però solo i mutui a tasso fisso che implicano una durata non eccedente i 10 anni. Non solo. L’importo del finanziamento non può superare il 50% del valore dell’abitazione.

Si tratta di una promozione riservata all’acquisto della prima casa. Qualora l’importo del mutuo sia incluso tra il 50 e il 70% del valore dell’abitazione, lo spread applicato è pari all’1,40%.

Per maggiori informazioni sui migliori mutui prima casa, vi consigliamo di visitare il portale specializzato prestitipersonali.com

Articoli che potrebbero interessarti sui mutui

Mutui Inps 2016: come e perché richiederli I mutui Inps 2016 sono prestazioni economiche erogate agli iscritti alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, siano essi lavoratori o pensionati. Mutui Inps: tutti i requisiti Oltre all’iscrizione alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali, esistono altri requisiti per l’accesso ai mutui Inps 2016? Nel caso...
Prestiti Inpdap Inps: ottieni credito a tassi agevolati Prestiti Inpdap e Inps 2016 L’instabilità economica degli ultimi anni ha messo a dura prova molti dei cittadini che hanno sempre più difficoltà di accesso al credito, ecco perché molti dipendenti della pubblica amministrazione o pensionati Inps si affidano ai prestiti Inpdap Inps per ottenere la liquidità con più facilità. I prestiti Inpdap Inp...
Mutui casa Inpdap vantaggi Caratteristiche dei mutui acquisto casa Inpdap La Gestione Dipendenti Pubblici dell’Inps, nota anche come Gestione ex Inpdap, concede a dipendenti e pensionati del comparto pubblico mutui ipotecari a condizioni agevolate. Si tratta dei cosiddetti mutui Inps ex Inpdap, finanziamenti a tassi di interesse ridotti erogati per l’acquisto di un’unità im...
Finanziamenti auto usate: panoramica delle migliori offerte Finanziamenti acquisto auto usate: le due alternative Anche acquistare un’auto usata può comportare una spesa non indifferente, a limite del sostenibile se non si possiede la sufficiente liquidità. Per questo motivo molti si rivolgono al mercato del credito. Le banche hanno dimostrato di saper intercettare questo bisogno, come si evince dalla quan...
Quali sono i vantaggi dei prestiti Inpdap? Chi è dipendente o pensionato pubblico può chiedere un prestito al proprio ente previdenziale, oggi solo ed esclusivamente l'Inps (fino al 2012 anche l'Inpdap). I vantaggi dei prestiti Inpdap sono importanti e vanno oltre il tasso agevolato concesso, già di per sé piuttosto significativo. Caratteristiche dei prestiti Inpdap Destinati a dipendenti...