Home » News » Prestiti con Contratto a Tempo Determinato: quali sono le soluzioni disponibili?

 

Prestiti con Contratto a Tempo Determinato: quali sono le soluzioni disponibili?

Una delle principali forme di garanzie che le banche richiedono per erogare un finanziamento è il reddito. Tuttavia non tutti i clienti dispongono di una solida posizione lavorativa. Di conseguenza è possibile ottenere dei prestiti con contratto a tempo determinato? 

Prestiti con Contratto a Tempo Determinato 2017

I prestiti senza contratto a tempo indeterminato non prevedono l’erogazione di finanziamenti che presuppongono l’assenza di un lavoro o di garanzie. Infatti non ci sarà mai banca disponibile a fornire del denaro senza elementi capaci di assicurare il rientro del capitale.

Dunque è sempre consigliabile escludere i finanziamenti che promettono di fornire credito a chiunque senza garanzie (o quasi).

Prestiti tra Privati 2017

Tra i prestiti con contratto a tempo determinato, una prima soluzione possono essere i prestiti tra privati, intesi non solo come finanziamenti tra privati stipulati mediante scritture private o presso un notaio, ma anche come social lending.

Si tratta di prestiti tra privati online che fanno riferimento a piattaforme web specializzate, che fungono da intermediari tra i prestatori privati e i richiedenti. Ad esempio Smartika.it è una piattaforma di social lending, che permette di ricevere credito anche a chi è dipendente con un contratto a tempo determinato o con contratto di formazione. In linea generale il richiedente non può aver avuto gravi problemi di insolvenza. 

Prestiti per lavoratori a tempo determinato 2017, i Prestiti Fiditalia

Un’altra opzione di prestiti senza contratto a tempo indeterminato è quella offerta da Fiditalia, la finanziaria propone prestiti personali che possono essere richiesti sia da chi dispone di un lavoro a tempo indeterminato sia da chi è assunto con contratto a tempo determinato. Sono inclusi lavoratori autonomi e pensionati.

Da tenere presente i vincoli di età, in quanto il beneficiario deve essere maggiorenne e non avere più di 77 anni. Inoltre per conseguire il finanziamento bisogna essere in possesso di un documento di identità, codice fiscale, documenti reddituali e codice IBAN.

Prestito su pegno: la proposta Unicredit

Chi è alla ricerca di un finanziamento ma non dispone di un contratto a tempo indeterminato può anche scegliere la proposta Credito su pegno di Unicredit.

Si tratta di un finanziamento presentato da Unicredit e si basa su una cifra accordata alla luce di un bene di valore posto a garanzia di rimborso. La banca si fa carico della custodia del bene e conduce una perizia per accertarne il valore.

Prestiti per lavoratori a tempo determinato 2017: i prestiti per lavoratori atipici di Intesa San Paolo

L’ultima possibilità è PerTe Prestito Facile di Intesa San Paolo, un finanziamento flessibile, pensato per chi dispone di un contratto lavorativo a tempo determinato, conduce lavori atipici o è un libero professionista.

La durata del piano di rimborso è di massimo 10 anni e la somma che può essere richiesta è di 75mila euro. Si tratta di una linea di credito che si caratterizza per i tempi rapidi di risposta e dà all’utente la possibilità di stipulare una polizza facoltativa per eventi straordinari.

Articoli che potrebbero interessarti sui mutui

Mutui Inpdap 2016 per acquisto prima casa Mutui Inpdap per dipendenti pubblici Il mutuo prima casa Inpdap 2016 è uno dei finanziamenti agevolati destinati a dipendenti della pubblica amministrazione o pensionati Inps. Finanziamenti agevolati che vengono destinati a chi lavora nel settore pubblico in quanto gode di maggiori garanzie, visto che non è previsto un possibile fallimento negl...
Spread mutui tasso fisso 2016: le prospettive di quest’anno Spread mutui: cos’è e a cosa serve La paura più grande di coloro che richiedono un mutuo riguarda i costi. L’insostenibilità della rata è uno spauracchio da evitare a tutti i costi, un circolo vizioso dal quale è difficile uscirne. Per evitare problemi di questo tipo, è necessario prendere in considerazione alcuni elementi, anche tecnici. Tra ques...
Mutuo casa Inpdap 2015: nuovi tassi ed erogazioni fino a 300mila euro Mutuo casa Inpdap 2015: chi può ottenerlo Siete interessati all’acquisto dell’abitazione principale ma non sapete quale mutuo sottoscrivere? Dipendenti e pensionati pubblici possono godere di finanziamenti a condizioni agevolati che permettono di ottenere fino a 300mila euro. Vediamo come funzione e quali sono i vantaggi del mutuo casa Inpdap. ...
Modulo mutuo Inpdap, come compilare la richiesta online? Cosa sono i mutui Inpdap e chi può richiederli Con l’accorpamento dell’Inpdap all’Inps, definito dalla manovra finanziaria del Governo Monti, i servizi dedicati a dipendenti e pensionati pubblici sono diventati di competenza dell’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale, che si occupa di gestire ed erogare le prestazioni ex Inpdap. A tal propo...
Inps Inpdap prestito pluriennale diretto: cos’è e come richiederlo La richiesta di accesso al credito per finalità importanti è una situazione naturale anche per chi ha un contratto di lavoro a tempo indeterminato. A tal proposito è bene analizzare le caratteristiche di Inps Inpdap prestito pluriennale diretto. Inpdap prestito pluriennale diretto: a chi è riservato Inps Inpdap prestito pluriennale diretto è una ...