Home » News » Richiesta mutuo Inps ex Inpdap 2016: la guida

 

Richiesta mutuo Inps ex Inpdap 2016: la guida

Richiesta mutuo Inps ex Inpdap: i beneficiari

Come funziona la richiesta mutuo Inps ex Inpdap 2016? Quali sono le procedure da seguire? I mutui ipotecari ex Inpdap permettono l’acquisto e la ristrutturazione della prima casa con tassi di interesse agevolati. Vediamo a chi si rivolgono e le modalità di richiesta del finanziamento.

I mutui ex Inpdap Inps sono destinati a dipendenti e pensionati pubblici iscritti alla Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali. Vi sono altri requisiti da rispettare:

  • l’iscrizione deve essersi verificata dal almeno un anno;
  • il dipendente deve disporre di un contratto a tempo indeterminato.

Finalità di richiesta del mutuo ex Inpdap

Le somme erogate sono da porre in relazione alla finalità del prodotto:

  • per acquisto e costruzione della prima casa (che non può risultare abitazione di lusso) la somma a disposizione corrisponde a 300mila euro;
  • nel caso invece di opere di manutenzione e ristrutturazione, la somma non può superare il 40% del valore dell’immobile (prima casa in possesso dell’iscritto). Nel rispetto della somma massima pari a 150mila euro;
  • se il dipendente o pensione preferisce richiedere il finanziamento per l’acquisto di un box o posto auto, la somma fornita dall’Inps è al massimo 75mila euro. Il box o posto auto deve risultare una pertinenza della prima casa dell’iscritto, la distanza da questa non può eccedere i 500 metri.

Per quanto riguarda invece i tassi, abbiamo due soluzioni:

  • scegliendo il mutuo a tasso fisso, è applicato il 2,95%;
  • con il tasso variabile, invece, il mutuatario andrà a sostenere un tasso corrispondente all’Euribor a 6 mesi, computato su 360 giorni, maggiorato di 200 punti.

Il periodo di rimborso (alla francese) è strutturato in 10, 15, 20, 25 o 30 anni. Questo limite massimo non può superare i 15 anni nel caso di richiedenti con oltre 65 anni. Le rate sono semestrali e costanti.

Tra le novità 2016 troviamo anche la possibilità di cambiare tipologia di tasso, l’utente può scegliere di cambiare passando da un tasso fisso a uno variabile o viceversa. Si tratta tuttavia di un’opportunità a disposizione dell’utente per una sola volta e solo dopo aver proceduto al rimborso delle rate dei primi due anni.

Modalità richiesta mutuo ex Inpdap Inps

Entriamo nel merito della questione richiesta mutuo Inps ex Inpdap 2016. La domanda di finanziamento va inoltrata all’interno di specifici periodi dell’anno: i primi dieci giorni di gennaio, maggio o settembre.

L’unica modalità di richiesta mutuo è quella telematizzata. Vanno utilizzati i servizi online del portale ufficiale Inps. Per accedervi l’utente deve disporre di codice fiscale e PIN. Questo è fornito dall’Inps inseguito al riconoscimento del lavoratore.

Articoli che potrebbero interessarti sui mutui

Prestiti personali: vademecum per chi ha intenzione di chiedere un prestito Prestiti personali a protestati I prestiti personali sono una tipologia di finanziamento non finalizzato ovvero non sarà necessario per il richiedente documentare e giustificare  l’investimento del capitale richiesto, somme che potranno essere necessarie anche per spese impreviste o per soddisfare particolari esigenze. Prestito che potrà essere...
Mutuo Inpdap prima casa calcolo rata Mutuo Inpdap prima casa 2015: chi sono i beneficiari L’acquisto della prima casa è la finalità più richiesta nell’ambito del mercato mutui. La ragione è evidente: un’abitazione assicura indipendenza e l’opportunità di costituire una famiglia. Se il richiedente è dipendente o pensionato pubblico, l’accesso al credito è agevolato. Stiamo parlando de...
Mutui Inpdap 2017 tassi previsti dal regolamento Sono stati ridefiniti proprio dallo scorso luglio dal Presidente dell’Inps, i valori attribuiti ai tassi di interesse applicati per tutti i mutui Inpdap 2017. Rispetto agli ultimi anni, hanno subito una notevole riduzione, permettendo ad ogni mutuatario che ha necessità di liquidità di ottenere maggiori risparmi. Mutuo Inpdap: cos'è? I mutui I...
Tasso mutuo prima casa: come puoi risparmiare Mutui per la casa Decidere di accendere un mutuo è una scelta particolarmente importante per ogni cliente ecco perché conoscere in anticipo il tasso mutuo prima casa diventa fondamentale per scegliere le migliori offerte finanziarie presenti sul mercato. Il mutuo per acquisto prima casa può essere erogato da banche o istituti di credito, ma anc...
Mutuo Inpdap per Pensionati 2017: tassi e interessi vantaggiosi Ai dipendenti ed ai pensionati del settore sia pubblico che statale, iscritti alla gestione ex Inpdap dell’Inps, è data la possibilità di poter firmare con l’ente un mutuo ipotecario edilizio. Caratteristiche mutuo Inps Dall'inizio del 2012 l'ente chiamato Inpdap non esiste più in quanto è stato accorpato all'Inps. Quest'ultimo ne ha preso quindi...