Home » News » Spread mutui: di cosa si tratta e come si calcola

 

Spread mutui: di cosa si tratta e come si calcola

Quando arriva il momento di scegliere un piano di ammortamento per l’acquisto di una casa è necessario tenere conto di diversi aspetti, che vanno dalla durata generale del processo di rimborso, all’ammontare delle rate – con l’eventuale possibilità di congelare i pagamenti in caso di problemi economici – fino a tutti i particolari riguardanti gli spread mutui, valori essenziali per determinare la convenienza del piano.

Spread mutui cos’è: la definizione

Cosa sono gli spread mutui? Dei carichi economici che vengono applicati al tasso – sia esso fisso o variabile – da parte dell’istituto di credito che eroga il mutuo e che determinano un ulteriore guadagno per la banca.

Lo spread, a differenza del tasso d’interesse, rimane invariato per tutta la durata del mutuo.

Spread mutui 2016: quanto può variare il valore?

Quando si parla di spread mutui è necessario non solo avere le idee chiare sulla definizione, ma anche capire entro che range può variare il carico in questione. Gli spread applicati dalla banche sui mutui sono contraddistinti da un ampio spettro di variazioni, che si attesta attorno a una media dell’1,50/1,60%.

Alcuni istituti di credito possono applicare offerte occasionali con spread particolarmente vantaggiosi mentre altri, in caso di situazioni valutate come rischiose, tendono ad alzare la percentuale, arrivando anche a spread del 3%.

Spread mutui oggi: cosa succede in caso di piano di ammortamento a tasso fisso

Analizzare la questione spread mutui significa muoversi in maniera diversa a seconda che il tasso del piano di ammortamento sia fisso o variabile. Nel primo caso lo spread costituisce la quota aggiuntiva che si applica al parametro di riferimento IRS (acronimo per Interest Rate Swap).

Il valore dell’IRS cambia a seconda del periodo coinvolto. Tale parametro è fondamentale per la banca che, in caso di mutuo a tasso fisso, ha la necessità di tutelarsi dagli innalzamenti dei tassi d’interesse.

Spread mutui tasso variabile: come funzionano le cose?

Cosa succede con gli spread mutui in caso di piano di ammortamento a tasso variabile? In queste circostanze il mutuatario deve basarsi sul seguente schema di rimborso: Euribor + spread (l’Euribor è una tipologia di tasso che viene calcolato giornalmente e che riguarda le transazioni finanziarie tra le varie banche europee).

In questa somma l’Euribor rappresenta la parte variabile, mentre lo spread, come già ricordato, quella fissa. Nel caso dei mutui a tasso variabile gli spread tendono a essere generalmente più bassi rispetto ai piani di ammortamento a tasso fisso, assestandosi verso un valore medio pari all’1,60%.

A cosa è dovuta questa differenza? Al fatto che i mutui a tasso variabile sono caratterizzati dalla presenza di un’ipoteca, situazione che invece non sussiste nel caso dei mutui a tasso fisso, che sono contraddistinti da una minor sicurezza per la banca.

Articoli che potrebbero interessarti sui mutui

Finanziamento auto come funziona? Come trovare la proposta più conveniente? Informarsi su finanziamento auto come funziona è fondamentale prima di scegliere un determinato soggetto creditore. Vediamo quali sono i criteri da considerare e come conseguire l’accesso al credito. Finanziamento auto: come possono variare le condizioni? Quando si tratta di capire finanziamento auto come funziona è bene partire da un punto fermo...
Surroga Mutui Inpdap: come fare? Per Surroga Mutui Inpdap si intende quell'operazione bancaria che un cliente svolge per spostare il mutuo che ha con una banca presso un altro istituto. Così facendo sarà possibile accedere a situazioni più vantaggiose. Ecco gli aspetti che mutano quando si richiede una surroga mutui Inpdap: banca erogante; tasso di interesse (fisso ...
Borse di studio Inpdap: tutte le informazioni per richiederle Le borse di studio Inpdap sono prestazioni economiche che, a partire dal 1° gennaio 2012, vengono erogate agli aventi diritto da parte della Gestione Dipendenti Pubblici dell’Inps, che dalla data sopra ricordata è diventato il punto di riferimento per la maggior parte delle pratiche legate all’Inpdap. Borse di studio per i figli dei dipendenti pub...
Calcola rata mutuo Inpdap online: i passaggi da seguire Prestiti e mutuo Inpdap: cosa sono e chi può richiederli Oltre ad occuparsi della previdenza dei propri iscritti, l’Inps offre a lavoratori e pensionati prestiti e mutui a condizioni agevolate. Finanziamenti che possono essere erogati direttamente dall’Istituto oppure da banche e società finanziarie convenzionate. Nel primo caso si tratta di li...
Ex Inpdap cedolino pensione: ecco come visualizzarlo Ex Inpdap cedolino pensione è un documento fondamentale per chi vuole avere le idee chiare sulla propria situazione previdenziale. Dal 1° gennaio 2012, chi volesse scaricare il proprio cedolino Inpdap può fare riferimento al sito ufficiale Inps, dal momento che lì sono confluiti tutti i servizi online relativi all’ex Gestione dei dipendenti pubblic...