Home » News » Modulo mutuo Inpdap, come compilare la richiesta online?

 

Modulo mutuo Inpdap, come compilare la richiesta online?

Cosa sono i mutui Inpdap e chi può richiederli

Con l’accorpamento dell’Inpdap all’Inps, definito dalla manovra finanziaria del Governo Monti, i servizi dedicati a dipendenti e pensionati pubblici sono diventati di competenza dell’Istituto Nazionale per la Previdenza Sociale, che si occupa di gestire ed erogare le prestazioni ex Inpdap. A tal proposito l’ente ha creato la Gestione Dipendenti Pubblici, ufficio che amministra le pratiche del comparto pubblico.

Tra le prestazioni erogate troviamo i mutui Inpdap, finanziamenti ipotecari a condizioni agevolate concessi per l’acquisto di un’unità immobiliare da adibire ad abitazione principale o per la surroga di un mutuo prima casa. I finanziamenti riguardano solo l’acquisto di abitazioni non di lusso e prevedono un importo massimo erogabile di 300 mila euro. Il periodo di rimborso può essere di 10, 15, 20, 25 o 30 anni.

Inps ex Inpdap area riservata: come accedere al modulo mutuo Inpdap

I finanziamenti sono riservati agli iscritti in attività di servizio con contratto a tempo indeterminato e ai pensionati iscritti da almeno tre anni alla Gestione unitaria autonoma delle prestazioni creditizie e sociali. Allo stesso tempo è necessario che l’iscritto e i componenti del suo nucleo familiare non risultino proprietari di nessun’altra abitazione sita sul territorio nazionale. Fanno tuttavia eccezione particolari ipotesi previste dal Regolamento Mutui Inps.

La domanda, corredata della documentazione richiesta, può essere inoltrata solo durante le finestre temporali predisposte: dal 1° al 10 gennaio, dal 1° al 10 maggio e dal 1° al 10 settembre. L’invio deve avvenire per via telematizzata. Le domande con documentazione incompleta verranno rigettate.

Come compilare al richiesta di finanziamento? Il modulo è accessibile tramite la sezione “Servizi on line” del portale ufficiale dell’Inps, e consente l’invio telematico della domanda. Per usufruire delle funzionalità online, l’utente deve essere in possesso di un codice Pin Inps di tipo “dispositivo”.

Modulo mutuo Inpdap: quali sono i dati necessari

Selezionando il servizio “Mutuo Ipotecario Edilizio – Domanda”, il sistema propone una scheda introduttiva della funzionalità a disposizione e una breve descrizione del servizio. Facendo click sul tasto “Accesso”, è possibile compilare il modulo mutuo Inpdap, consultare, modificare e inviare la domanda di accesso al credito.

Per la compilazione del modulo è necessario inserire i seguenti dati:

  • recapito telefonico e indirizzo e-mail
  • informazioni sul nucleo familiare (dati anagrafici e reddito annuo imponibile)
  • caratteristiche dell’immobile oggetto del finanziamento (ubicazione, tipologia unità abitativa e categoria catastale)
  • caratteristiche del finanziamento (importo per acquisto dell’immobile, importo delle spese di finanziamento, tasso d’interesse e durata del finanziamento).

Ricordiamo infine che i mutui Inps Inpdap possono essere sia a tasso fisso che variabile. Scegliendo un mutuo a tasso fisso, il beneficiario ottiene un tasso agevolato pari al 2,95%, mentre chi sottoscrive un mutuo a tasso variabile ha un tan del 3,50% per il primo anno e successivamente un interesse definito in base al valore dell’Euribor a 6 mesi (maggiorato di 90 punti base).

Articoli che potrebbero interessarti sui mutui

Tasso mutuo Inpdap luglio 2015 Tasso mutuo Inpdap prima casa: a chi si rivolge Il mutuo prima casa prevede piani di rimborso pluridecennali, è quindi un impegno economico determinate per il ménage familiare. La scelta di un prodotto sostenibile in rapporto alle capacità reddituali è essenziale per la preservazione di un tenore di vita adeguato. La soluzione per dipendenti e pen...
Mutui a tasso variabile: piani di ammortamento più vantaggiosi I mutui a tasso variabile costituiscono l’alternativa principale per chi vuole acquistare casa con un piano flessibile, in linea con gli andamenti del mercato. Il miglior modo per scegliere il prodotto più adatto alle proprie esigenze consiste nel visionarne diversi. Mutui a tasso variabile 2015: cosa scegliere per la prima casa? Le alternative p...
Come si calcola la rata del mutuo: ecco cosa devi sapere Informarsi su come si calcola la rata del mutuo è fondamentale se si ha intenzione di progettare in maniera perfetta il piano di rimborso più adatto alle proprie esigenze. Rata del mutuo: ecco cosa sapere Quando si tratta di capire come si calcola la rata del mutuo è bene ricordare che questa è composta da quota capitale e interessi. Fondamentale...
Spread mutui tasso fisso 2016: le prospettive di quest’anno Spread mutui: cos’è e a cosa serve La paura più grande di coloro che richiedono un mutuo riguarda i costi. L’insostenibilità della rata è uno spauracchio da evitare a tutti i costi, un circolo vizioso dal quale è difficile uscirne. Per evitare problemi di questo tipo, è necessario prendere in considerazione alcuni elementi, anche tecnici. Tra ques...
Requisiti mutuo Inpdap: prima casa a tasso agevolato Inpdap mutui, a chi sono rivolti Dopo la manovra Salva Italia varata dal Governo Monti, che ha portato alla soppressione dell’Inpdap, tutte le pratiche relative a dipendenti e pensionati pubblici sono diventate di competenza dell’Inps. Per amministrare ed erogare tutti i servizi relativi al comparto pubblico, l’Istituto ha creato la Gestione Dipen...