Home » News » Prestiti Inpdap garanzia: tutti i documenti da presentare

 

Prestiti Inpdap garanzia: tutti i documenti da presentare

Cosa c’è da sapere in merito a prestiti Inpdap garanzia? Ecco quali documenti è necessario presentare al momento dell’istanza e cosa controllare a seconda della tipologia di prestito.

Prestiti Inpdap: quale garanzia presentare?

Quando si parla di prestiti Indpap garanzia e di prestiti pluriennali in particolare è necessario fare una differenza tra la situazione lavorativa dei richiedenti. In caso di richiedente iscritto alla Gestione unitaria delle prestazioni creditizie e sociali titolare di un contratto a tempo indeterminato la suddetta condizione costituisce una garanzia sufficiente.

Se invece si parla di richiedente sempre iscritto alla Gestione ma con un contratto a tempo determinato superiore ai tre anni – il piano di ammortamento deve avere una durata inferiore rispetto a quella del contratto di lavoro – è necessario bloccare il trattamento di fine rapporto proprio a titolo di garanzia.

Prestiti Inpdap garanzia: come funziona con i prestiti con cessione del quinto?

Analizzare l’ambito dei prestiti con cessione del quinto è fondamentale per capire qualcosa su prestiti Inpdap garanzia.

Questa tipologia di prestito, che può essere richiesta sia da lavoratori sia da titolari di un trattamento pensionistico (a patto che non si tratti di pensioni sociali, assegni al nucleo familiare, pensioni contitolate, pensioni d’invalidità), non richiede la presentazione di garanzie reali o di natura reddituale.

Per quale motivo? Perché la ricezione stessa di uno stipendio o di un assegno pensionistico costituisce una garanzia di solvibilità delle rate, che vengono trattenute a monte prima dell’erogazione.

Articoli che potrebbero interessarti sui mutui

Tasso mutuo Inpdap luglio 2015 Tasso mutuo Inpdap prima casa: a chi si rivolge Il mutuo prima casa prevede piani di rimborso pluridecennali, è quindi un impegno economico determinate per il ménage familiare. La scelta di un prodotto sostenibile in rapporto alle capacità reddituali è essenziale per la preservazione di un tenore di vita adeguato. La soluzione per dipendenti e pen...
Surroga mutuo Inpdap: tutte le informazioni tecniche La surroga mutuo Inpdap è un’operazione che consente al mutuatario titolare di un contratto di mutuo Inps ex Inpdap di cambiare realtà creditrice, rinegoziando le condizioni. La surroga del mutuo è possibile grazie al decreto Bersani - le disposizione in merito sono specificate nel comma 3 dell’articolo 8 - che ha esteso questa tipoogia di contr...
Mutuo ipotecario Inpdap 2015 Mutuo ipotecario Inpdap prima casa: di cosa si tratta La condizione prima per la costituzione di un proprio nucleo familiare è l’abitazione principale, finalità principe nel mercato mutui. Se l’aspirante proprietario è un dipendente pubblico può contare su una specifica linea di credito destinata all’acquisto della prima casa, il mutuo ipotecario ...
Mutui Inps tasso fisso o variabile? I nuovi tassi e requisiti d’accesso Mutui Inps tasso: chi possono richiederli Vuoi acquistare o ristrutturare casa e hai bisogno di un finanziamento a condizioni agevolate? Grazie ai mutui Inps ex Inpdap puoi ricevere fino a 300mila euro al 2,95% o all’Euribor a 6 mesi, maggiorato di 200 punti base. Ecco come funzionano e le modalità di accesso al credito. I mutui Inps ex Inpdap ...
Ex Inpdap cedolino pensione: ecco come visualizzarlo Ex Inpdap cedolino pensione è un documento fondamentale per chi vuole avere le idee chiare sulla propria situazione previdenziale. Dal 1° gennaio 2012, chi volesse scaricare il proprio cedolino Inpdap può fare riferimento al sito ufficiale Inps, dal momento che lì sono confluiti tutti i servizi online relativi all’ex Gestione dei dipendenti pubblic...